}
tumbler, ananas, crema, cioccolato, dolci, dessert Crêpe, fragole, mascarpone pancakes, castgane, melagrane, ricette, dolci vini, dessert, dolci, ricette, spumanti moscato, Pantelleria, vini, moscato, dolci, dessert, ricette quenelle, cocco, ricotta, dolci, dessert, ricette, cucina millefoglie, cioccolato, crema, ricette, dolci torte, dessert, dolci, Natale bianco mangiare, dilci, dessert, ricette, cucina

aprile 28, 2014

Cuore di cioccolatino degli innamorati alle mandorle di Avola e fiori di arancio

Ingredienti: per 6 persone

    300 gr pasta di mandorle
    1 arancia fresca
    3 gr estratto di fiori di arancio
    1/2 kg cioccolato fondente 70%
    20 mandorle di Avola pelate e tostate

Originario dell'Asia centrale, il Mandorlo - tra la poche specie a fiorire in inverno ricoprendo pianure colline di candidi petali – deve ai Greci la sua diffusione nel bacino del Mediterraneo, tra il V e il IV secolo a.C. Nel Val di Noto, tra le province di Siracusa e Ragusa, ha trovato il suo habitat ideale, producendo varietà di tale pregio (Pizzuta, Fascionello, Romana) da diventare un marchio conosciuto in tutto il mondo la "Mandorla di Avola". Antinfiammatorio naturale, antiossidante, prezioso integratore delle diete, ricca di principi nutritivi, la Mandorla di Avola è immancabile nella pasticceria di qualità, nelle superbe granite, nel raffinato latte di mandorla e, dulcis in fundo, nei confetti piu pregiati.

Cuore di cioccolatino degli innamorati

Preparazione: 30’

  • Mescolate bene la pasta di mandorla con le zeste di arancia grattugiata e l’estratto di fiori di arancio.
  • Stendete la pasta a 1,5 cm di spessore con un poco di zucchero a velo per evitare che la pasta di mandorle si attacchi al tavolo.
  • Tagliate a forma di piccolo cuore con l’aiuto di un coppa-cioccolatino e disponete la farcitura sopra una teglia con carta da forno a riposare per un minimo di 5 ore (consigliato far riposare una notte).
  • Dentro una bowl di acciaio mettete il cioccolato tagliato a pezzettini piccoli.
  • Scioglietelo a bagnomaria fino a una temperatura massima di 40°, avendo cura di non aggiungere acqua.
  • Con la carta asciugare la bowl sotto e versate ⅔ del cioccolato sopra un piano di lavoro di marmo.
  • Con l’aiuto di due spatole raffreddate ilo cioccolato stando attenti a non formare grumi.
  • Quando il cioccolato arriva a 25° riversate il tutto dentro la bowl assieme alla rimanenza del cioccolato fuso.
  • Mescolate fino ad avere un cioccolato lucido e senza grumi.
  • Controllate la temperatura del cioccolato (31° per la giusta brillantezza).
  • Con una forchetta per cioccolatini mettete il ripieno di pasta di mandorle nel cioccolato, appoggiate i cioccolatini sopra la carta da forno e decorate subito con una mandorla di Avola tostata.
  • Lasciate raffreddare a temperatura ambiente e conservate a 8° dentro una scatola ermetica.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull'immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Nessun commento:

Posta un commento

Random Posts

Il Mondo dei Dolci in Google+

Feedelissimo m

Il Mondo dei Dolci in Pinterest

Il Mondo dei Dolci su Facebook