tumbler, ananas, crema, cioccolato, dolci, dessert Crêpe, fragole, mascarpone pancakes, castgane, melagrane, ricette, dolci vini, dessert, dolci, ricette, spumanti moscato, Pantelleria, vini, moscato, dolci, dessert, ricette quenelle, cocco, ricotta, dolci, dessert, ricette, cucina millefoglie, cioccolato, crema, ricette, dolci torte, dessert, dolci, Natale bianco mangiare, dilci, dessert, ricette, cucina

giugno 13, 2014

Pan dorato e frutta di stagione.

Ingredienti: per 4 persone

    latte g 100
    2 uova
    4 grosse fette di pancarré
    una fetta di anguria
    frutta di stagione a piacere
    burro
    zucchero

    Acquistando e consumando frutta e verdura di stagione è possibile beneficiare al massimo del sapore e del valore nutritivo di questi alimenti, assicurandosi allo stesso tempo anche la convenienza dell'acquisto.

    Alimenti primaticci e tardivi sono infatti solitamente più costosi ed inferiori in qualità rispetto a quelli di stagione. Occorre inoltre controllare la provenienza dell'alimento, in quanto - molto spesso - frutta e verdura fuori stagione provengono da paesi extracomunitari in cui le regole in materia di prodotti fitosanitari sono meno rigide rispetto all'Italia.


    pan dorato e frutta

Preparazione: 25’

  • Passate le fette di pancarré nelle uova sbattute con il latte.
  • Doratele poi in una noce di burro, girandole su entrambi i lati.
  • Infine spolverizzatele di zucchero.
  • Servitele con frutta di stagione a fettine e una salsa ottenuta frullando l'anguria e facendola scolare al setaccio.

 

Quanto nutre una porzione: 155 calorie

 

Vino consigliato: Aromatico dolce dal profumo di fiori ed erbe: Recioto di Soave.

Recioto-di-Soave

Il Recioto di Soave D.O.C.G. è il primo tra tutti i vini veneti a potersi vantare della denominazione d’origine controllata e garantita.

Il Recioto è davvero un vino di antichissima tradizione: la sua esistenza è addirittura testimoniata ancora nel V secolo, in un’epistola di Cassiodoro, il sapiente ministro di re Teodorico.

Il termine “recioto” deriva dalla parola dialettale veneta «recia», che è la parte alta ed esterna del grappolo di uva Garganega.

Prima della raccolta vera e propria, si scelgono accuratamente i grappoli migliori, che vengono posti in seguito sui graticci per l’appassimento. L'uva a riposo viene regolarmente seguita e pulita dai quattro ai sei mesi fino al momento della pigiatura. Peculiarità delle uve messe a riposo è la formazione di una particolare muffa che dona al vino il suo caratteristico aroma.

Il Recioto di Soave D.O.C.G. viene prevalentemente prodotto nella zona dei comuni di Soave, Monteforte d'Alpone, Cazzano di Tramigna, S.Martino Buon Albergo, Roncà, Montecchia di Crosara,  S.Giovanni Ilarione, Mezzane di Sotto, Colognola ai Colli, Illasi e Lavagno, tutti comuni situati nella provincia veronese. La denominazione di origine controllata e garantita "Recioto di Soave" è esclusivamente riconosciuta ai vini ottenuti da uve del vitigno Garganega. Possono inoltre concorrere, purche' trattate nella medesima maniera, anche le uve provenienti dal vitigno Trebbiano di Soave fino ad un massimo del 20%.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull'immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Nessun commento:

Posta un commento

Random Posts

Il Mondo dei Dolci in Google+

Feedelissimo m

Il Mondo dei Dolci in Pinterest

Il Mondo dei Dolci su Facebook