}
tumbler, ananas, crema, cioccolato, dolci, dessert Crêpe, fragole, mascarpone pancakes, castgane, melagrane, ricette, dolci vini, dessert, dolci, ricette, spumanti moscato, Pantelleria, vini, moscato, dolci, dessert, ricette quenelle, cocco, ricotta, dolci, dessert, ricette, cucina millefoglie, cioccolato, crema, ricette, dolci torte, dessert, dolci, Natale bianco mangiare, dilci, dessert, ricette, cucina

giugno 17, 2014

Ciambella di farro con amarene.

Ingredienti: per 8 persone

    amarene g 500
    burro g 140 più un po’
    zucchero semolato g 105
    farina di farro g 80
    zucchero a velo g 60 più un po’
    farina di mandorle g 50
    farina 00 g 40 più un po’
    lievito per dolci g 8
    4 tuorli
    2 albumi
    scorza grattugiata di un limone

    Il farro contiene una maggior percentuale di proteine rispetto al grano che sono oltretutto più digeribili; non solo, il farro contiene molte sostanze anallergiche e molte persone che non possono tollerare il grano a causa di problemi allergici possono tranquillamente sostituirlo con il farro.

    ciambella di farro

Preparazione: 80’

  • Montate g 120 di burro morbido con lo zucchero a velo e la scorza di limone.
  • Battete i tuorli con g 50 di zucchero semolato e amalgamateli al burro.
  • Montate a neve gli albumi con g 20 di zucchero semolato e un pizzico di sale e incorporateli all’impasto di burro.
  • Miscelate le farine e il lievito e amalgamate anch’essi all’impasto di burro.
  • Versatelo poi in uno stampo per ciambelle (ø cm 20), imburrato e infarinato, e infornate per circa 40' a 175 °C (funzione ventilato).
  • Intanto, snocciolate le amarene e rosolatele per 1-2' in g 20 di burro fuso al color nocciola con g 35 di zucchero semolato spegnete e fate raffreddare.
  • Sfornate la ciambella, lasciatela raffreddare, poi sezionatela a metà.
  • Scolate le amarene e con il loro sugo inzuppate entrambe le metà della ciambella.
  • Distribuite sulla base della ciambella le amarene, conservandone qualcuna per decorare.
  • Ricomponete la ciambella, spolverizzatene la superficie con zucchero a velo decorate con le amarene rimaste e servite.

 

Quanto nutre una porzione: 362 calorie

 

Vino consigliato: Verdicchio dei Castelli di Jesi passito, Irpinia greco passito.

Verdicchio dei Castelli di Jesi passito

Un passito davvero unico. L'eleganza e la morbidezza dati dall'appassimento in pianta si coniuga benissima con la freschezza innata di questo vitigno. Se siamo stufi del solito passito quasi stucchevole questo è quello che stiamo cercando..

Giallo dorato molto carico, entra nel bicchiera con grande sinuosità e leggerezza. Al naso la frutta tropicale e i fiori gialli sono in prima fila ed il palato conferma tutte queste sensazioni di freschezza ed insieme di moderata ma ben presente dolcezza. La persistenza è infinita e lascia un retro gusto di frutta secca e candita davvero piacevole.

Da bere con...
La pasticceria secca non può chiedere di meglio per essere accompagnata, ma anche da solo fa la sua bella figura. Da servire freddo ma non ghiacciato, perderemmo le sue peculiarità migliori.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull'immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Nessun commento:

Posta un commento

Random Posts

Il Mondo dei Dolci in Google+

Feedelissimo

Il Mondo dei Dolci in Pinterest

Il Mondo dei Dolci su Facebook