tumbler, ananas, crema, cioccolato, dolci, dessert Crêpe, fragole, mascarpone pancakes, castgane, melagrane, ricette, dolci vini, dessert, dolci, ricette, spumanti moscato, Pantelleria, vini, moscato, dolci, dessert, ricette quenelle, cocco, ricotta, dolci, dessert, ricette, cucina millefoglie, cioccolato, crema, ricette, dolci torte, dessert, dolci, Natale bianco mangiare, dilci, dessert, ricette, cucina

giugno 17, 2014

Crostata al rabarbaro.

Ingredienti: per 8 persone

    rabarbaro mondato kg 1
    zucchero semolato g 250

    Pasta frolla:
    farina g 250
    burro g 150
    zucchero grezzo fine g 100
    zenzero fresco pelato g 30
    2 tuorli
    sale

    Decorazione:
    zucchero semolato g 150
    zucchero a velo

    Gli antichi romani e i greci usavano in modo massiccio il rabarbaro grazie alle sue proprietà terapeutiche; il suo utilizzo principale è quello lassativo, ma, se assunto sottoforma di tisana prima dei pasti, può portare alcuni benefici al fegato ed alla digestione. Da secoli è conosciuta la sua attività infiammatoria e, per uso esterno, viene impiegato, soprattutto in Cina, per curare scottature e ferite.

    crostata al rabarbaro

Preparazione: 50’

  • Pasta frolla: intridete il burro con la farina ottenendo un mucchio di briciole.
  • Impastatele molto rapidamente con i tuorli, lo zucchero, lo zenzero fresco grattugiato e un pizzico di sale.
  • Avvolgete la pasta nella pellicola e ponetela a riposare in frigo per 30'.
  • Tiratela quindi a mm 4 di spessore e con essa rivestite uno stampo quadrato a fondo mobile di cm 22 di lato, senza ungerlo né infarinarlo.
  • Rifilate i bordi passandoci sopra il mattarello, coprite la pasta con un foglio di carta da forno, riempitela di legumi secchi e infornatela a 180 °C per 30' circa.
  • Sfornatela, liberatela dai legumi e dalla carta, sformatela e lasciatela raffreddare su una gratella.
  • Cuocete il rabarbaro, a rondelle, in casseruola con lo zucchero, fino a quando si sarà trasformato in composta.
  • Una volta fredda, distribuitela nella crostata e completate con zucchero a velo e una decorazione così ottenuta: preparate un caramello ambrato con lo zucchero semolato e un goccio di acqua.
  • Toglietelo dal fuoco e fatelo colare a fili su un mattarello,rivestito di carta da forno, formando una fitta griglia.
  • Lasciatela cristallizzare, quindi sformatela.

 

Quanto nutre una porzione: 517 calorie

 

Vino consigliato: Dolce con aromi di frutta matura e fiori: Oltrepò Pavese Moscato passito.

    moscato-dolce-fr-scheda
    L'Oltrepò Pavese Doc è una denominazione che riguarda numerosi vini bianchi, rossi, rosati e spumanti
    E' un vino tipico della regione Lombardia, prodotto in provincia di Pavia. Le versioni Rosso, Rosso Riserva, Rosato, Buttafuoco, Sangue di Giuda sia abboccato, sia amabile, sia dolce della Doc Oltrepò Pavese sono prodotte, tutte, con l'impiego di uve Barbera e Croatina, a cui si aggiungono Uva Rara, Ughetta e Pinot nero da soli o insieme per un massimo del 45%. Nella preparazione delle altre tipologie di vino prevale invece, per un minimo dell'85%, il vitigno omonimo. Per lo spumante, infine, viene utilizzato il Pinot nero per un minimo del 70%. La gradazione non deve essere inferiore a 11-12° per i rossi, a 10-11° per i bianchi; a 18° per il moscato passito e a 11,5° per lo spumante
    Questo tradizionale e caratteristico vino bianco da dessert, ricavato in esclusiva dall'uva Moscato bianco, viene prodotto con ottimi risultati anche nella versione spumante. Vino da dessert, sposa assai bene la frutta, le macedonie, la ''torta paradiso'' e quella di mandorle.
    I vini di questa Doc vengono prodotti in provincia di Pavia, in una zona collinare ricoperta da vigneti di grande pregio che rappresenta l'area enologica di maggior valore in Lombardia. Queste uve di diversa varietà, vengono vinificate in purezza o mescolandole per ottenere i seguenti vini bianchi, rossi e spumanti naturali: Rosso, Rosso Riserva, Rosato, Buttafuoco, Sangue di Giuda, Barbera, Bonarda, Riesling Italico, Riesling Renano, Cortese, Moscato, Moscato Liquoroso, Moscato Passito, Malvasia, Pinot Nero, Pinot Grigio, Spumante Bianco o Rosato, Chardonnay, Sauvignon, Cabernet Sauvignon.

    Caratteristiche del vino Oltrepo Pavese - Moscato Doc
    Denominazione: Doc
    Tipologia di vino: Dolce mosso
    Colore: giallino più o meno accentuato
    Profumo: aromatico, caratteristico di uva moscato
    Sapore: dolce, gradevole, vivace
    Uve utilizzate: Moscato Bianco
    Invecchiamento: -
    Tenore alcolico: 10,5°
    Temperatura di servizio: 8 - 12 °C 6 - 8 °C lo spumante

    per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

    Nessun commento:

    Posta un commento

    Random Posts

    Il Mondo dei Dolci in Google+

    Feedelissimo m

    Il Mondo dei Dolci in Pinterest

    Il Mondo dei Dolci su Facebook