}
tumbler, ananas, crema, cioccolato, dolci, dessert Crêpe, fragole, mascarpone pancakes, castgane, melagrane, ricette, dolci vini, dessert, dolci, ricette, spumanti moscato, Pantelleria, vini, moscato, dolci, dessert, ricette quenelle, cocco, ricotta, dolci, dessert, ricette, cucina millefoglie, cioccolato, crema, ricette, dolci torte, dessert, dolci, Natale bianco mangiare, dilci, dessert, ricette, cucina

gennaio 03, 2014

Crema tiepida all’arancia e limone.

Le creme sono uno dei componenti principali di qualsiasi dolce e quelle che possono sicuramente fare la differenza .

Le creme possono sia essere l’elemento che completa il dolce, per farcire un pan di spagna ad esempio, o per copertura dei cupcakes, ma le creme possono essere anche il dessert vero e proprio basti pensare a ricette come la crema catalana e le mousse.

Alcune ricette di creme, come quella pasticcera al cioccolato, possono sia servire per farcire le torte che essere servite al cucchiaio accompagnate da qualche biscotto.

Le creme per le torte possono essere realizzate con l’utilizzo di diversi tipi d’ingredienti come il limone, la fragola, il caramello, la vaniglia, il cioccolato e persino il formaggio

 

Ingredienti: per 6 persone

80 g di zucchero
6 tuorli
1/2 litro di latte
1 arancia
1 limone grande e dolce

 

Crema tiepida all'arancia e limone

Preparazione: 30’

  • Preriscaldate il forno a 180°.
  • In una casseruola versate il latte, aggiungete lo zucchero e la buccia grattugiata di mezza arancia e di mezzo limone, ponete sul fuoco, portate a bollore.
  • Intanto, spremete gli agrumi, frullate a bassa velocità il succo con i tuorli, aggiungete il latte bollente versandovelo a filo mentre mescolate.
  • Suddividete il composto in quattro o più pirofile individuali, trasferitele in un tegame, versatevi acqua che le raggiunga fino a metà altezza, cuocete a bagnomaria in forno per 20 minuti.
  • Ritiratele dal forno, lasciatele intiepidire, servitele a tavola nello stesso recipiente di cottura.

Quanto nutre una porzione: 324 calorie

 

Vino consigliato: Grand Marnier Cordon Rouge

grand-marnier-cordon-rouge

Il Grand Marnier Cordon Rouge o Nastro rosso, è un liquore originale creato nel 1880 da Alexandre Marnier-Lapostolle. Viene usato in vari cocktail.

Grand Marnier è uno dei liquori più conosciuti al mondo. Come tanti prodotti durevoli è iniziato come un'idea di un uomo e il suo successo ha continuato a essere guidato dalla sua famiglia.

Marnier-Lapostolle, l'azienda che produce Grand Marnier, è stata istituita nel 1827 da Jean-Baptiste Lapostolle, fondò la sua distilleria a Neauphle-le-Château, un piccolo villaggio nei pressi di Parigi. La distilleria presto acquistò una reputazione di ottimi liquori alla frutta. Ma Jean-Baptiste non avrebbe potuto immaginato che 157 anni più tardi, la sua attività neonata sarebbe diventata la quinta più grande acquirente di Cognac nel mondo.

L'idea era di fondere Cognac con l'arancia. Marnier aveva già fatto una base di liquore all'arancia sullo spirito neutro utilizzando la frutta esotica. Dopo dieci anni di sperimentazione e di campionamento, nel 1880 ha creò un liquore con i sapori perfettamente equilibrati.

Quello che oggi conosciamo come Grand Marnier è stato originariamente denominato 'Curaçao Marnier' in linea con la gamma dei liquori della società. Era più di un decennio più tardi, che al liquore è stato dato il titolo attuale.

Louis-Alexandre personalmente promosse il nuovo liquore in Francia e all'estero. César Ritz, il primo Direttore del Savoy Hotel di Londra, era un amico molto influente e sostenuto Louis-Alexandre introducesse il liquore al Savoy, dove diventò subito popolare.

Con un nome così 'Grand', una bottiglia altrettanto grande fù richiesta. Louis-Alexandre prese ispirazione per il design dalla forma degli alambicchi Charente utilizzati per rendere il Cognac che è così fondamentale per il suo sapore. La bottiglia ha disegnato curve ancora oggi riconoscibili.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull'immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Nessun commento:

Posta un commento

Random Posts

Il Mondo dei Dolci in Google+

Feedelissimo

Il Mondo dei Dolci in Pinterest

Il Mondo dei Dolci su Facebook