}
tumbler, ananas, crema, cioccolato, dolci, dessert Crêpe, fragole, mascarpone pancakes, castgane, melagrane, ricette, dolci vini, dessert, dolci, ricette, spumanti moscato, Pantelleria, vini, moscato, dolci, dessert, ricette quenelle, cocco, ricotta, dolci, dessert, ricette, cucina millefoglie, cioccolato, crema, ricette, dolci torte, dessert, dolci, Natale bianco mangiare, dilci, dessert, ricette, cucina

febbraio 15, 2015

La Chocotorta (torta de Chocolinas) ha la sua origine in una pubblicità televisiva degli anni 70.

  • Ingredienti:

Formaggio spalmabile tipo Philadelphia, 240 gr.
Dulce de leche, 250 gr.
Biscotti Chocolinas, 2 confezioni di 170 gr.
Sciroppo di zucchero, caffè o latte, q.b.

La Chocotorta o Torta de Chocolinas è un classico argentino che non ha bisogno di presentazioni.

Ha le sue origini in una pubblicità televisiva degli anni 70.

Immancabile nei compleanni della nostra infanzia torna oggi dopo tanti anni come una nuova moda nella gastronomia argentina.

chocotorta

Preparazione:

  • Mescolare il formaggio spalmabile con il dulce de leche (meglio se è dulce de leche pastelero).
  • Uno per volta, bagnare leggermente i biscotti Chocolinas nel liquido scelto.
  • Si può anche aromatizzare con un po' di liquore.
  • Sistemare i biscotti in una pirofila fino a formare uno strato rettangolare di 12 biscotti.
  • Versare sopra ¼ della preparazione di formaggio spalmabile e dulce de leche.
  • Spalmare uniformemente.
  • Ripetere i due punti precedenti fino a completare 4 strati di biscotti e finire con uno strato della preparazione di formaggio spalmabile e dulce de leche.
  • Conservare nel frigorifero almeno 4 ore.
  • Prima di servire, spolverare con cacao e decorare con trucioli di cioccolato.

cucina facile e veloce

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull'immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Nessun commento:

Posta un commento

Random Posts

Il Mondo dei Dolci in Google+

Feedelissimo

Il Mondo dei Dolci in Pinterest

Il Mondo dei Dolci su Facebook