}
tumbler, ananas, crema, cioccolato, dolci, dessert Crêpe, fragole, mascarpone pancakes, castgane, melagrane, ricette, dolci vini, dessert, dolci, ricette, spumanti moscato, Pantelleria, vini, moscato, dolci, dessert, ricette quenelle, cocco, ricotta, dolci, dessert, ricette, cucina millefoglie, cioccolato, crema, ricette, dolci torte, dessert, dolci, Natale bianco mangiare, dilci, dessert, ricette, cucina

agosto 10, 2013

Frittelle di ricotta, tipico dolce pugliese.

Ricetta per persone n.
4


Ingredienti:
400 g di farina
300 g di ricotta
40 g di lievito di birra
1 dl di olio extravergine di oliva
cannella macinata
100 g di zucchero semolato
zucchero in granella
50 g di mandorle
olio per friggere
sale

Preparazione: 30’ + il tempo di lievitazione + 30’ di cottura.
Frittelle di ricotta
  • Impastate 100 g di farina con il lievito sciolto in poca acqua tiepida.
  • Coprite l’impasto ottenuto con un canovaccio e fatelo lievitare per circa 30 minuti in un luogo tiepido.
  • Disponete a fontana la farina restante sulla spianatoia, ponetevi al centro l’impasto lievitato, la ricotta setacciata, l’olio extravergine di oliva, un pizzico di sale, un cucchiaino di cannella e lo zucchero semolato.
  • Mescolate con cura gli ingredienti, lentamente, fino a ottenere un impasto omogeneo.
  • Avvolgetelo in un canovaccio e fatelo lievitare ancora per almeno un’ora.
  • Scaldate abbondante olio per friggere in una padella, quindi immergetevi l’impasto a cucchiaiate, ricordandovi di versarne poche alla volta per non abbassare la temperatura dell’olio.
  • Scolate le frittelle con il mestolo forato quando saranno ben cotte, passatele su un foglio di carta assorbente da cucina per eliminare l’olio in eccesso e servitele subito, dopo averle cosparse di filetti di mandorla sminuzzati e di zucchero in granella.
  • Vino consigliato: dolce semplicissimo, che impiega ingredienti poveri ma anche un sistema di cottura, come la frittura, tra i più appetitosi. Si accompagna a vini bianchi dolci come l’Aleatico di Puglia, ma anche a spumanti come l’Asti.

vino Aleatico-di-Puglia-Passito-DOC-Feudi-di-San-Marzano
L’Aleatico di Puglia Doc è un vino dolce naturale che si produce in Puglia da secoli, presenta una gradazione minima di 15 gradi ed è proposto sia nelle tipologie Dolce naturale e Liquoroso dolce naturale, versione in cui il leggero appassimento delle uve innalza il tasso minimo di alcolicità fino ai 18,5 gradi. Ottimo sulle preparazioni dolci a base di pasta di mandorle va molto bene anche su dolci caldi (tortini e sformati) a base di cioccolato.
L’altro grande vino italiano da cioccolato è prodotto in Piemonte dalla fine del 1800, ed è il il Barolo Chinato, un vino speciale prodotto con Barolo a denominazione d'origine controllata e garantita, aromatizzato con corteccia di china calissaia, radice di rabarbaro e di genziana i cui principi attivi vengono estratti mediante macerazione a temperatura ambiente con aggiunta finale di spezie aromatizzanti, tra cui il prezioso seme di cardamomo. Aiutato dalla fama di vino medicinale e nella tradizione piemontese l'antidoto principale a tanti malanni e raffreddori, consumato come vin brulé, caldo e corroborante, il Barolo Chinato, oltre che squisito digestivo naturale è visto come il vino ideale per reggere e completare il gusto persistente anche dei cioccolati più ricchi di cacao.


Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sull'immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Nessun commento:

Posta un commento

Random Posts

Il Mondo dei Dolci in Google+

Feedelissimo

Il Mondo dei Dolci in Pinterest

Il Mondo dei Dolci su Facebook