}
tumbler, ananas, crema, cioccolato, dolci, dessert Crêpe, fragole, mascarpone pancakes, castgane, melagrane, ricette, dolci vini, dessert, dolci, ricette, spumanti moscato, Pantelleria, vini, moscato, dolci, dessert, ricette quenelle, cocco, ricotta, dolci, dessert, ricette, cucina millefoglie, cioccolato, crema, ricette, dolci torte, dessert, dolci, Natale bianco mangiare, dilci, dessert, ricette, cucina

dicembre 06, 2013

Dolce di natale ai marron glacé.

La tradizione dei dolci di Natale è talmente varia in Italia che, da nord a sud, sono presenti una miriade di  dolci tutti diversi e deliziosi: il torrone, il panettone, il croccante, il pandoro, gli struffoli sono solo alcuni dei dolci di Natale più conosciuti ed apprezzati.

Se anche tu sei alla ricerca del perfetto dolce di Natale per impreziosire ed allietare la tua tavola delle feste, sei nel posto giusto.

In questa sezione troverai tantissimi dolci di Natale, dai più tradizionali ai più fantasiosi, per stupire i tuoi ospiti durante le feste.

Molti di questi dolci di Natale possono diventare delle graditissime idee regalo a tema culinario per fare la felicità di golosi e buongustai.

Scopri tutte le gustose ricette di Dolci e dessert per Natale facili da preparare e ottime in ogni occasione con la cucina di Il Mondo dei Dolci.

Ingredienti: per 12 persone

Per la bavarese:
150 g di marron glacé
150 g di burro fuso
75 g di zucchero
3 uova
150 g di farina
12 g di lievito
2 cucchiai di rum
700 g di panna
250 g di latte
120 g di zucchero
1 bustina di vanillina
20 g di gelatina in fogli

Per la crema di marroni:
300 g di marron glacé
250 g cioccolato fondente
4 cucchiai di rum
400 g di panna
2 fogli di gelatina

Per lo sciroppo:
500 g d’acqua
500 g di zucchero
1 cucchiaio di rum

DolceNataleMaronGlace
Preparazione: 1 ora + 15 ore in frigo + 50’ di cottura

  • Frullate ad alta velocità i 150 grammi di marron glacé e il rum.
  • In una ciotola mescolate le uova con lo zucchero, la farina, il lievito, il burro fuso e il frullato di marron glacé.
  • Rivestite una teglia tonda di 32 centimetri di diametro con carta da forno, imburratela, stendetevi l’impasto allo spessore di un centimetro e cuocete in forno caldo a 190° per dieci minuti.
  • Per la Bavarese:
  • Lasciate ammorbidire la gelatina in una ciotola d’acqua fredda.
  • Portate a bollore 300 grammi di panna con il latte, lo zucchero e la vanillina, aggiungete la gelatina ben strizzata e mescolate in modo che si sciolga del tutto, quindi ritirate e lasciate raffreddare.
  • Montate la restante panna e incorporatela delicatamente al composto.
  • Per il fondente di marron glacé:
  • Frullate ad alta velocità i 300 grammi di marron glacé.
  • In un tegame lasciate fondere a bagnomaria il cioccolato con il rum, unite la panna e il frullato di marroni, cuocete per quindici minuti.
  • Ritirate, fate raffreddare. Sciogliete la gelatina in poco rum e incorporatela al composto.
  • Per lo sciroppo:
  • In una casseruola portate a bollore acqua, zucchero e rum e ritirate quando avrete ottenuto uno sciroppo di consistenza fluida.
  • Montate il dolce seguendo quest’ordine: spennellate con olio di mandorle dolci una tortiera tonda e liscia di 30 centimetri di diametro.
  • Versatevi la bavarese e fatela solidificare in frigo per tre ore.
  • Ritirate, adagiate sulla bavarese il biscotto (dopo averne rifilato i bordi) e spruzzatelo con lo sciroppo che deve venire assorbito.
  • Sopra distribuite il fondente di marron glacé livellandolo.
  • Coprite il dolce con pellicola trasparente e tenetelo in frigorifero per almeno dodici ore.
  • Al momento di servire, immergete per alcuni secondi il fondo dello stampo in acqua calda e sformate il dolce sul piatto da portata.
  • Decorate la torta a piacere con ciuffi di panna montata, scagliette di cioccolato e marron glacé e servite.

 

Quanto nutre una porzione: 785 calorie

 

Vino consigliato: Rosso Recioto della Val Policella.

reciotto

Il Recioto della Valpolicella DOC è un vino rosso dolce prodotto a nord di Verona in una ventina di comuni della provincia, capoluogo compreso. Si ottiene con uve sottoposte a parziale appassimento; del grappolo si seleziona soltanto la parte superiore, più soleggiata e ricca. Le cosiddette “ali” del grappolo godono infatti di maggiore contenuto zuccherino ed elevata aromaticità. Le uve utilizzate nella produzione del Recioto della Valpolicella provengono dai vitigni Corvina Veronese (40-80%) ed eventualmente Corvinone, nella misura massima del 50% in sostituzione di una pari percentuale di Corvina, Rondinella (5-30%), completate poi da uve provenienti da altri vitigni a bacca rossa non aromatici, raccomandati e autorizzati per la provincia di Verona, fino a un massimo del 15% del totale. Dopo la vendemmia i grappoli migliori sono lasciati appassire in appositi locali per 30-90 giorni. Grazie all’evaporazione delle componenti liquide si ha una grande concentrazione di estratti.

Con il successivo invecchiamento in botti di legno si ottiene un vino intenso, complesso, persistente, profumatissimo e di grande suadenza. In etichetta si possono trovare le specificazioni Classico, se è prodotto nella zona di più antica tradizione vinicola, e Valpantena, se le uve provengono dall’omonima valle a nord-est di Verona.

Abbinamenti.

È ideale a fine pasto, in abbinamento a dolci al cioccolato, ma anche a pasticceria secca. Va servito a 12°C.

Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sull'immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

2 commenti:

Random Posts

Il Mondo dei Dolci in Google+

Feedelissimo m

Il Mondo dei Dolci in Pinterest

Il Mondo dei Dolci su Facebook