}
tumbler, ananas, crema, cioccolato, dolci, dessert Crêpe, fragole, mascarpone pancakes, castgane, melagrane, ricette, dolci vini, dessert, dolci, ricette, spumanti moscato, Pantelleria, vini, moscato, dolci, dessert, ricette quenelle, cocco, ricotta, dolci, dessert, ricette, cucina millefoglie, cioccolato, crema, ricette, dolci torte, dessert, dolci, Natale bianco mangiare, dilci, dessert, ricette, cucina

dicembre 15, 2013

Melanzane al cioccolato, con cedro candito e marmellata di amarene.

La tradizione dei dolci di Natale è talmente varia in Italia che, da nord a sud, sono presenti una miriade di  dolci tutti diversi e deliziosi: il torrone, il panettone, il croccante, il pandoro, gli struffoli sono solo alcuni dei dolci di Natale più conosciuti ed apprezzati.

Se anche tu sei alla ricerca del perfetto dolce di Natale per impreziosire ed allietare la tua tavola delle feste, sei nel posto giusto.

In questa sezione troverai tantissimi dolci di Natale, dai più tradizionali ai più fantasiosi, per stupire i tuoi ospiti durante le feste.

Molti di questi dolci di Natale possono diventare delle graditissime idee regalo a tema culinario per fare la felicità di golosi e buongustai.

Scopri tutte le gustose ricette di Dolci e dessert per Natale facili da preparare e ottime in ogni occasione con la cucina di Il Mondo dei Dolci.

Ingredienti: per 6 persone

500 g di melanzane
200 g circa di cioccolato fondente
200 g di marmellata di amarene
150 g di cedro candito
2 uova
farina
olio

Per la salsa:

40 g di cacao
200 g di cioccolato fondente
50 g di zucchero
1 dl e 1/2 di vermut

Melanzane al cioccolato

L’antico abbinamento melanzana-cioccolato oltre che in Calabria è diffuso in Campania dove, soprattutto il giorno di Ferragosto, si prepara un dolce che alterna strati di melanzane fritte ad altri di crema di cioccolato, canditi,mandorle, scorzette di agrumi, amaretti e cannella.

Preparazione: 30’ + 60’ di cottura

  • Spellate le melanzane, tagliatele a fettine nel senso della lunghezza e friggetene un po’ alla volta in una padella colma d’olio ben caldo.
  • Quando sono leggermente dorate ritiratele con la paletta bucata e asciugatele su carta assorbente.
  • Accoppiate le fettine di melanzana a due a due, quindi farcitele con alcune piccole scaglie di cioccolato, un po’ di marmellata e pezzettini di cedro candito.
  • Passate i fagottini di melanzane prima nelle uova sbattute, poi nella farina, friggeteli nell’olio ben caldo, quando sono leggermente dorati ritirateli con la paletta bucata, asciugateli con cura su carta assorbente da cucina.
  • Preparate la salsa: in un tegamino messo a bagnomaria lasciate fondere il cioccolato. In un pentolino sciogliete il cacao e lo zucchero con l’acqua necessaria, aggiungete il cioccolato fuso a bagnomaria e il vermut, portate a bollore e cuocete fino a ottenere una consistenza piuttosto densa.
  • Immergetevi velocemente i fagottini di melanzana,sgocciolateli, disponeteli sul piatto da portata, lasciateli raffreddare in frigorifero per almeno 3 ore.
  • Ritirate, lasciate riposare alcuni minuti e servite a tavola.

Quanto nutre una porzione: 535 calorie.

 

Vino consigliato: Calabria Rosso Passito

passito-ormeasco

La zona di produzione delle uve per l'ottenimento dei mosti e dei vini atti ad essere designati con l'indicazione geografica tipica «Calabria» comprende l'intero territorio amministrativo delle province di: Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia nella regione Calabria.

Dal punto di vista territoriale, montagne, altopiani, colline, più o meno ripide ed elevate dominano la situazione, lasciando al piano ben poco spazio, inferiore al 10% del territorio regionale e con poche pianure di bella estensione (Sant’Eufemia, Sibari, e Gioia ). Dal punto di vista economico, quindi, l’agricoltura non trova nell’andamento del suolo un alleato per la sua diffusione e produzione. Le migliori possibilità di sviluppo spettano alle produzioni specializzate che, non hanno bisogno di grandi e comodi spazi e che soprattutto sanno portare un valore aggiunto in grado di ricompensare in modo adeguato costi produttivi elevati e forti impegni professionali e operatrici.
La produzione vitivinicola in particolare, vanta tradizioni solide, riconducibili addirittura ai contatti con il popolo greco durante il primo millennio a.C..

Calabria Igt Calabria Igt (foto http://win.lameziaweb.biz)

Vitigni - Grado alcolometrico minimo - Invecchiamento e qualifiche.

I vini ad indicazione geografica tipica «Calabria» bianchi, rossi e rosati devono essere ottenuti da uve provenienti da vigneti composti, nell'ambito aziendale, da uno o piu' vitigni idonei alla coltivazione nella Regione Calabria, a bacca di colore analogo ed iscritti nel Registro Nazionale delle varietà di vite per uve da vino, riportati nel disciplinare.
L'indicazione geografica tipica «Calabria» con la specificazione di uno dei vitigni, e' riservata ai vini ottenuti da uve provenienti da vigneti composti, nell'ambito aziendale, per almeno l'85% dal corrispondente vitigno.
Possono concorrere, da sole o congiuntamente, altre uve dei vitigni di colore analogo, idonei alla coltivazione nella Regione Calabria fino ad un massimo del 15%.

calabria vini

Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sull'immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

1 commento:

  1. Le melanzane alla cioccolata sono uno dei piatti tipici della Campania

    RispondiElimina

Random Posts

Il Mondo dei Dolci in Google+

Feedelissimo m

Il Mondo dei Dolci in Pinterest

Il Mondo dei Dolci su Facebook