}
tumbler, ananas, crema, cioccolato, dolci, dessert Crêpe, fragole, mascarpone pancakes, castgane, melagrane, ricette, dolci vini, dessert, dolci, ricette, spumanti moscato, Pantelleria, vini, moscato, dolci, dessert, ricette quenelle, cocco, ricotta, dolci, dessert, ricette, cucina millefoglie, cioccolato, crema, ricette, dolci torte, dessert, dolci, Natale bianco mangiare, dilci, dessert, ricette, cucina

giugno 29, 2013

Strauben frittelle dolci tipiche tirolesi, preparate in tutte le sagre di paese.

strauben
Gli strauben (per la verità il termine in tedesco è normalmente solo al plurale die Strauben) sono un dolce fritto tipico dell'Alto Adige, della Baviera, di una parte dell'Austria (in particolar modo nella regione storica del Tirolo) e del Trentino ed è in quest'ultimo conosciuto col nome (sempre plurale) di Straboi o Stromboi (e con molti altri nomi simili). Nelle valli ladine è conosciuto con il nome di Furtaia in singolare.
Il nome deriva dal tedesco ‘Straub’ che significa "tortuoso, arricciato, disordinato, scompigliato", data la forma di questo piatto alquanto "contorta".
Solitamente questo tipo di dolce viene preparato in tutte le sagre di paese, che si svolgono nelle stagioni calde nelle piazze tirolesi.
L'impasto consiste in una pastella ottenuta dal miscelamento di: farina, burro, latte, grappa, uova e olio. La pastella viene successivamente versata nell'olio bollente, facendole prendere la forma di un vermicello arrotolato e arruffato.
A fine cottura viene posto su di un piatto e ricoperto da zucchero a velo e spesso accompagnato da marmellata di mirtilli rossi.
La ricetta presenta molte varianti, non essendovi nulla di critico: si può aggiungere alla pastella un cucchiaio di zucchero, si può tralasciare il burro e usare un po' di lievito in polvere, si può usare rum al posto della grappa.

Ricetta per persone n.
6

 

Ingredienti:
200 grammi di farina
un po' di sale, un quarto di latte
2 cucchiai di burro
una spruzzata di grappa o acquavite
due uova.




Preparazione: 30’

  • Mescolare nel latte tiepido la grappa, il sale e la farina.
  • Aggiungere poi i rossi d'uovo e lasciar riposare la pastella.
  • Incorporare i bianchi montati a neve.
  • Scaldare abbondante grasso (olio da frittura, strutto) in una padella e lasciar scendere la pastella attraverso un imbuto (esiste un apposito Straubentrichter!) in modo da creare una lunga spirale (il verbo strauben significa arricciare).
  • Quando è dorata da un lato, girarla in modo che sia ben dorata da tutte le parti.
  • Si mangia senza null'altro, oppure inzuccherata o con un po' di crema di susine (Zwetschgenmus).

 
Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sull'immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Nessun commento:

Posta un commento

Random Posts

Il Mondo dei Dolci in Google+

Feedelissimo m

Il Mondo dei Dolci in Pinterest

Il Mondo dei Dolci su Facebook