}
tumbler, ananas, crema, cioccolato, dolci, dessert Crêpe, fragole, mascarpone pancakes, castgane, melagrane, ricette, dolci vini, dessert, dolci, ricette, spumanti moscato, Pantelleria, vini, moscato, dolci, dessert, ricette quenelle, cocco, ricotta, dolci, dessert, ricette, cucina millefoglie, cioccolato, crema, ricette, dolci torte, dessert, dolci, Natale bianco mangiare, dilci, dessert, ricette, cucina

novembre 20, 2015

Soufflè alla cannella con amaretti, tipico dolce francese.

Il soufflé o sufflè è un tipico piatto francese. La cottura del soufflé avviene lentamente, è un processo molto delicato ed a cui bisogna prestare molta attenzione, per questo, nel linguaggio comune, viene spesso usato come termine di paragone.

Ingredienti: per 4 persone

zucchero semolato g 130
mandorle a lamelle, tostate, g 50
3 uova
cannella in polvere
farina
una pesca
una bustina di vanillina
4 amaretti
4 savoiardi
burro

 

souffle alla cannella


Preparazione: 40’

  • Montate con la frusta elettrica gli albumi con g 70 di zucchero e un pizzico di cannella, aggiungete i tuorli e successivamente, lavorando l'impasto con il cucchiaio di legno con movimenti dal basso verso l'alto e viceversa, incorporatevi una cucchiaiata di farina setacciata con la vanillina.
  • Imburrate molto bene 4 stampini di vetro, spolverizzateli con un poco di zucchero, sbriciolatevi sul fondo un savoiardo, aggiungete un pizzico di mandorle tostate, distribuitevi l'impasto preparato, quindi passateli in forno a 200° per 15' circa.
  • Intanto rosolate in padella la pesca a spicchi, con una noce di burro, lo zucchero rimasto e gli amaretti sbriciolati.
  • Sfornate i soufflé e serviteli subito, senza sformarli, accompagnati dalla composta di pesca.

Quanto nutre una porzione: 326 calorie.

Vino consigliato: Moscato d'Asti, Colli Euganei Fior d'Arancio, Moscato di Trani

Moscato_di_Trani

 

Il Moscato di Trani DOC è un vino prodotto nelle tipologie Dolce Naturale e Liquoroso. Si ottiene da uve Moscato Bianco (localmente detto anche Moscato di Trani o Moscato Reale), minimo 85%, a questo si possono eventualmente aggiungere uve di altri vitigni a bacca bianca autorizzati nella provincia di Bari (massimo 15%).
La zona di produzione comprende interamente i comuni di Trani, Ruvo di Puglia, Bisceglie, Corato, Andria, Canosa di Puglia, Minervino Murge, Barletta, Terlizzi e Bitonto, in provincia di Bari, e parte di Cerignola e Trinitapoli, in provincia di Foggia.
Trani vanta un’antica tradizione vinicola: dal suo porto, infatti, partivano i vini destinati alle regioni del nord; questa tradizione risale addirittura ai Fenici, i primi a intessere scambi commerciali con gli abitanti dell’antica Puglia.
Il disciplinare di produzione del Moscato di Trani DOC prevede un invecchiamento minimo di 4 mesi. Per la versione Liquoroso è obbligatorio l’invecchiamento di 12 mesi e una gradazione del 18%, di cui 16 svolti, a differenza del 14,5% del Dolce. Il Moscato di Trani ha una gradazione alcolica elevata e un elevato contenuto di zuccheri residui, la cui fermentazione, nel caso del Liquoroso, viene inibita dall’aggiunta di alcol.

Nel 1974 il Moscato di Trani è stato insignito della Denominazione di Origine Controllata, ma già intorno agli anni Mille era un vino conosciuto oltre che in Puglia (terra d’origine ) anche nel resto della Penisola.

La grossa notorietà di questo vino fu principalmente merito proprio, ma anche dei Veneziani ( potenti commercianti con una flotta navale imponente) che cominciarono a commerciarlo vedendoci grandi possibilità di guadagni. A quel tempo infatti ci furono accordi commerciali con il Conte di Trani che agevolarono la conoscenza di questo vino . Il Moscato di Trani è anche uno dei vini più antichi della Puglia.

        Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sull'immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

        Nessun commento:

        Posta un commento

        Random Posts

        Il Mondo dei Dolci in Google+

        Feedelissimo m

        Il Mondo dei Dolci in Pinterest

        Il Mondo dei Dolci su Facebook