tumbler, ananas, crema, cioccolato, dolci, dessert Crêpe, fragole, mascarpone pancakes, castgane, melagrane, ricette, dolci vini, dessert, dolci, ricette, spumanti moscato, Pantelleria, vini, moscato, dolci, dessert, ricette quenelle, cocco, ricotta, dolci, dessert, ricette, cucina millefoglie, cioccolato, crema, ricette, dolci torte, dessert, dolci, Natale bianco mangiare, dilci, dessert, ricette, cucina

novembre 16, 2015

Clafoutis di panettone, arance, fichi e albicocche.

La tradizione dei dolci di Natale è talmente varia in Italia che, da nord a sud, sono presenti una miriade di  dolci tutti diversi e deliziosi: il torrone, il panettone, il croccante, il pandoro, gli struffoli..sono solo alcuni dei dolci di Natale più conosciuti ed apprezzati.

Se anche tu sei alla ricerca del perfetto dolce di Natale per impreziosire ed allietare la tua tavola delle feste, sei nel posto giusto.

In questa sezione troverai tantissimi dolci di Natale, dai più tradizionali ai più fantasiosi, per stupire i tuoi ospiti durante le feste.

Molti di questi dolci di Natale possono diventare delle graditissime idee regalo a tema culinario per fare la felicità di golosi e buongustai.

Scopri tutte le gustose ricette di Dolci e dessert per Natale facili da preparare e ottime in ogni occasione con la cucina di Il Mondo dei Dolci.

Ingredienti: per 12 persone

Treccia:
farina speciale per dolci lievitati g 500
burro g 120
zucchero g 80
lievito di birra g 25
3 tuorli
arancia
latte
sale

Farcia e guarnizione:
albicocche secche g 40
fichi secchi g 40
uvetta g 40
mandorle pelate g 40
canditi g 40
gherigli di noce g 15
pinoli g 15
2 tuorli
2 savoiardi
buccia di limone
zucchero a velo
grappa

clafoutis di panettone e pere


Preparazione: 50’

  • Preparate la pasta biscotto: rompete le uova in una ciotola e montatele con un pizzico di sale e lo zucchero finché saranno spumose e biancastre.
  • Unitevi delicatamente la farina setacciata con la fecola, facendola scendere a pioggia da un setaccino.
  • Stendete l'impasto a forma di rettangolo sulla placca del forno coperta da un foglio di carta oleata imburrata sopra e sotto.
  • Infornate per 10' a 190°.
  • Rovesciate la pasta su uno strofinaccio e lasciatela intiepidire.
  • Spalmatela con la confettura e con l'aiuto dello strofinaccio arrotolate il biscotto su se stesso, formando il tronchetto.
  • Montate ben ferma la panna, spalmatela sul tronchetto e rigatelo con i rebbi di una forchetta.
  • Spolverizzate di cacao e guarnite a piacere, formando un disegno con i canditi.

Lo sbattitore elettrico permette di montare uova e zucchero in circa 3' contro i 10/15' necessari usando un cucchiaio di legno.

Quanto nutre una porzione: 339 calorie.

Vino consigliato: Vino dolce liquoroso, caldo di alcol, profumato: Nasco di Cagliari liquoroso, Moscato di Sorso Sennori liquoroso, Malvasia delle Lipari liquoroso.

nasco di cagliari

 

Il Nasco di Cagliari è un vino DOC la cui produzione è consentita nelle province di Cagliari e Oristano.

E' un caratteristico vino del Cagliaritano che deriva dal vitigno omonimo vinificato in purezza. Il tipo secco è indicato come aperitivo e per antipasti molto raffinati di crostacei e molluschi. Il liquoroso è da dessert oppure da fuori pasto.

Il Nasco di Cagliari Doc viene prodotto nella provincia di Cagliari con uve del vitigno Nasco. Il nome della vite deriverebbe dal latino 'muscus', cioè muschio, a indicare il profumo di sottobosco tipico delle uve da cui si produce. Molto diffuso fino alla metà del secolo scorso, subì un forte ridimensionamento con l'epidemia di fillossera che colpì l'isola come il resto d'Italia. Attualmente questa Doc si è imposta all'attenzione non solo degli estimatori più attenti, e punta a un mercato sempre più vasto ed eterogeneo. Il Nasco di Cagliari Doc viene prodotto nelle versioni Dolce naturale, Secco, Liquoroso dolce naturale e Liquoroso secco.

Caratteristiche:
Denominazione: Doc
Tipologia di vino:
Colore: giallino dorato
Profumo: aromatico tipico dell'uva, fiorito e fruttato
Sapore: naturalmente dolce oppure secco, caldo e vellutato
Uve utilizzate: Nasco
Invecchiamento: 8 mesi, 2 anni il liquoroso riserva
Tenore alcolico: 14,5° 17,5° il liquoroso
Temperatura di servizio: 8 - 12°C

Proprieta' organolettiche:

All'esame visivo il Nasco di Cagliari Doc, nelle versioni Dolce naturale e Secco, risulta di un colore che va dal giallo paglierino al giallo dorato. Ha sapore gradevole, con punta lievemente amarognola e caratteristica; l'odore è delicato con leggero aroma di uva. La gradazione minima è di 14,5 gradi. Le versioni Liquoroso dolce naturale e secco hanno colore che va dal giallo paglierino al giallo dorato brillante. All'odore e al sapore presentano una maggiore finezza e un più spiccato aroma rispetto alla versione Dolce naturale. La gradazione alcolica minima è di 17,5 gradi.

Abbinamenti di cibo.

Il vino Nasco di Cagliari Doc e' un vino bianco che si abbina bene con ed in particolare.

Il Nasco di Cagliari Doc Liquoroso dolce naturale va abbinato a pasticceria secca, torte con creme e confetture di frutta, biscotti alla pasta di mandorle. Va degustato in calici di piccola capacità a tulipano a una temperatura di 12-14°C. La versione Dolce naturale o Secco va degustata con sebadas, pecorini stagionati e pesci grigliati, in coppe larghe a una temperatura di 6-8°C o in calici svasati a 8-10 °C.

sardegna_vini

    Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sull'immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

    Nessun commento:

    Posta un commento

    Random Posts

    Il Mondo dei Dolci in Google+

    Feedelissimo m

    Il Mondo dei Dolci in Pinterest

    Il Mondo dei Dolci su Facebook