}
tumbler, ananas, crema, cioccolato, dolci, dessert Crêpe, fragole, mascarpone pancakes, castgane, melagrane, ricette, dolci vini, dessert, dolci, ricette, spumanti moscato, Pantelleria, vini, moscato, dolci, dessert, ricette quenelle, cocco, ricotta, dolci, dessert, ricette, cucina millefoglie, cioccolato, crema, ricette, dolci torte, dessert, dolci, Natale bianco mangiare, dilci, dessert, ricette, cucina

agosto 27, 2015

Mattonella bicolore, con anguria e cocco.

  • Ingredienti: per 6 persone

500 g di polpa di anguria
130 g di cocco essiccato grattugiato
210 g di zucchero
20 g di mandorle in polvere.

Cocco “bello” sì, ma molto calorico

“Cocco bello cocco”, motto indispensabile nelle spiagge italiane da nord a sud. Cosa rende il cocco però così “bello”? Di certo la grande disponibilità di potassio (256 mg per 100 g), minerale essenziale per il nostro organismo, che regola il volume di liquidi nelle cellule e nel plasma. Quindi il cocco ha un eccellente effetto diuretico. Così come l’ottima proprietà lassativa avendo un’alta quantità di fibra e acqua al suo interno. Da sottolineare anche la qualità dell’acqua di cocco: disinfettante e rilassante, utile anche in casi di ansia e stress, molto utilizzato per curare l’insonnia.

C’è però un ma… Il cocco è estremamente calorico. Pensate che una fettina di 25 grammi contiene 80 kcal. Contiene anche più lipidi che zuccheri, quindi andrebbe sostituito alle fonti di grasso. Quindi è chiaro che questo frutto non può rientrare nella dieta quotidiana, ma deve essere mangiato con raziocinio.


Anguria antiossidante e migliora la circolazione

Forse il frutto per eccellenza delle nostri estati è proprio l’anguria. È il frutto che in assoluto contiene più acqua (90%), la polpa è composta da vari sali minerali come potassio, fosforo e magnesio. Ha un apporto calorico molto modesto, di 15 kcal per 100 grammi, quindi è molto indicata in regimi alimentari anche ipocalorici. L’anguria contiene carotenoidi tra cui il licopene, un antiossidante tra i più importanti. È ricco di fibre e acqua e migliora quindi la circolazione, fluidifica il sangue e contrasta il deposito di grassi.

Attenzione però, l’anguria non va mangiata subito dopo il pranzo: l’alta percentuale di acqua al suo interno limita l’azione dei succhi gastrici rendendo il processo digestivo più lungo e faticoso. Occhio anche a chi soffre di colite e gastrite, l’anguria va dosata e assunta in piccole quantità.

Preparazione: 30' + 24 ore fi freezer.

    • Come preparare i sorbetti.
    • Per prima cosa mettete uno stampo rettangolare in freezer. 
    • Quindi preparate uno sciroppo sciogliendo su fuoco basso 120 g di zucchero con 250 g di acqua e fatelo raffreddare. 
    • Tagliate a pezzi la polpa di anguria, eliminate i semini e frullatela. 
    • Unitevi lo sciroppo e le mandorle, versate il tutto nella gelatiera e preparate il sorbetto secondo le istruzioni dell 'apparecchio.
    • Fate sciogliere 90 g di zucchero in 400 g di acqua bollente; spegnete, unite 100 g di cocco essiccato, mescolate, coprite e lasciate in infusione per un'ora. 
    • Filtrate il liquido con una garza, strizzandola bene in modo da far uscire tutto il latte di cocco. 
    • Lasciate raffreddare unite il cocco rimasto e preparate il secondo sorbetto.
    • Come fare la mattonella.
    • Appena il sorbetto di anguria sarà pronto, rovesciatelo nello stampo freddo, livellate bene la superficie con il dorso di un cucchiaio bagnato e mettete di nuovo il reci­piente nel freezer.
    • Una volta pronto anche il sorbetto di cocco, trasferitelo nello stampo con il sorbetto di anguria e mettete in free­zer per un giorno.
    • Al momento di servi­re, immergete lo stampo fino al bordo, per un istante, in un recipiente pieno di acqua calda. 
    • Sfor­mate il sorbetto su un piatto da portata, tagliatelo a fette (meglio se prima scaldere­te leggermente la lama del coltello), deco­rate a piacere e servite.

Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sull'immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Nessun commento:

Posta un commento

Random Posts

Il Mondo dei Dolci in Google+

Feedelissimo m

Il Mondo dei Dolci in Pinterest

Il Mondo dei Dolci su Facebook